01 Agosto 2020

Agromafie e difficoltà di accesso al credito per le imprese del settore agroalimentare.

L’incontro in programma ad Avetrana (Taranto) prevede una tavola rotonda promossa per martedì 4 agosto 2020. Il tutto è organizzato da CIA Due Mari e Confindustria Taranto.


Sul tema “Agromafie e difficoltà di accesso al credito per le imprese del settore agroalimentare” si muove qualcosa e tutto muove grazie alla solerzia ed all’impegno dei protagonisti, Taranto e provincia.

È infatti questo il tema al centro della interessante tavola rotonda che si terrà martedì 4 agosto 2020 (con inizio alle ore 19) nel complesso fortilizio “Il Torrione” di Avetrana (Taranto).

L’incontro è stato organizzato da CIA Agricoltori Italiani della Puglia – Area Due Mari (Taranto-Brindisi) e Confindustria Taranto. Partner dell’iniziativa sono Camera di Commercio di Taranto, BCC Avetrana e il Comune di Avetrana.

I temi della tavola rotonda saranno introdotti dai saluti del sindaco di Avetrana, Antonio Minò; del presidente della Camera di Commercio di Taranto, Luigi Sportelli; del presidente regionale di CIA Puglia, Raffaele Carrabba; e del vicepresidente di Confindustria Taranto, Salvatore Toma.

Moderatore dell’incontro sarà Nicola Mangialardi, giornalista esperto del settore agroalimentare e direttore Assogal Puglia. Interverranno: Beatrice Lucarella, presidente della sezione Industrie Alimentari del Turismo e della Cultura; Michele Pignatelli, presidente BCC Avetrana; Mauro Di Zio, vicepresidente nazionale di CIA Agricoltori Italiani; e Giuseppe Bellassai, questore di Taranto.






quipuglia.it Testata Giornalistica Online
Quotidiano Online di Informazione
Reg. Trib. Brindisi n°17/04

Mob: 347-3838221 - Skype: quipuglia - Fax: 178-6030556

Home Editoriale Interviste Primo pianoSpecialiRegistrazione Scrivici
Articoli, Testi, e foto, sono coperti da Copyright in quanto di produzione della proprietà di Giovanni di Noi e del Quotidiano Online di Informazione in Puglia quipuglia.it. Ne è pertanto assolutamente vietata la riproduzione parziale e/o integrale se non previo consenso scritto della proprietà. Articoli, testi, foto, e contenuti, dunque, non possono essere riportati e/o pubblicati, anche su altre testate, se non previa richiesta scritta a quipuglia.it e conseguente autorizzazione scritta.
quipuglia.it® É UN NOME E MARCHIO REGISTRATO.